Menu principale

Ti trovi in:

Home » Territorio » Panchià in breve » Storia » Capitello dei Nastasi

Menu di navigazione

Territorio

Capitello dei Nastasi

di Mercoledì, 04 Marzo 2015

 Secondo la tradizione orale, il Capitello del Nastasi fu il primo luogo di culto degli abitanti di Panchià, situato sull'antica strada, che un tempo collegava i paesi della Valle di Fiemme. 

Nicchia dipinta in affresco, con un'immagine centrale che rappresenta una Crocifissione con la Madonna e San Giovanni.Sulla parete di destra nella nicchia, compare quanto resta di una flagellazione, mentre su quella di fronte è dipinta la Madonna incoronata con il Bambino, fastosamente vestiti.

Nella piccola volta sono disposti i simboli degli Evangelisti; lungo le strette fasce chiare che delimitano i diversi soggetti e i decori architettonici si leggono scritte in rosso, di epoche diverse, in una di queste compare la data 1503. Tuttavia tale data non indicava la data di costruzione del capitello, che si colloca verso la metà del 1400.

Questo prezioso simbolo della vita religiosa è, purtroppo, andato quasi completamente distrutto per un incidente stradale, tuttavia i frammenti affrescati vennero raccolti per il restauro e la ricostruzione del capitello.

Il 18 maggio 1997 il capitello restaurato venne inaugurato con una solenne cerimonia religiosa dal Parroco Don Paolino Desilvestro, con la partecipazione delle autorità locali e di numerosi fedeli.

Posizione GPS
Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam